sabato 9 luglio 2011

Mens insana in corpore insano

Giovedì 7 luglio l'incontro di bibliolettura interattiva del nostro Circolo è stato dedicato al libro di Davide Sartori "Mens insana in corpore insano"ed. Graphofeel. L'autore ha partecipato alla serata e ci ha regalato la possibilità di rivivere insieme a lui le tappe di un grande viaggio e la storia di un'inossidabile amicizia.
Il libro è il diario puntuale ma mai noioso dell'avventura vissuta da un gruppo di ragazzi, da Roma a Capo Nord, a bordo di un indistruttibile furgone che li trasporta per dodicimila chilometri senza mai tradirli.
Goush, Liuti, Vincent, Arnu,Trancio e Chiara, sono ragazzi in carne ed ossa (due di loro erano anche presenti in libreria) ma diventano nella storia dei personaggi letterari importanti, di quelli destinati a rimanere a lungo nella memoria del lettore. Lanciano nella loro spontaneità dei messaggi fondamentali e quello che colpisce di più è il loro insegnamento sull'amicizia, un valore indispensabile per tutti noi e sempre più spesso calpestato e dimenticato nella società moderna.
Ci è piaciuto molto lo stile di Davide che si esprime in maniera elegante e non è mai ripetitivo, senza affliggerci con la logorrea accademica che infetta spesso gli scritti di chi vuol dimostrare a tutti i costi di essere bravo. Alcuni passi del libro sono preziosi da un punto di vista letterario e li abbiamo sottolineati nel corso della serata. Complimenti anche all'editore Graphofeel, per la puntualità e la professionalità. Maria Claudia Bellisario, in rappresentanza della casa editrice, era presente in sala equesto è un segnale importante per i tanti editori che pubblicano i libri e poi spariscono, lasciando gli autori in balia della corrente.
Dario Amadei

3 commenti:

  1. Leggere è un pò come viaggiare... e Davide ha saputo esprimere perfettamente questo concetto! Ha trasmesso a tutti noi partecipanti le emozioni, le fatiche, i momenti divertenti così come quelli un pò difficili che hanno vissuto durante il viaggio. E la bibliolettura, con la guida dell'insostituibile Dario Amadei, è riucita a far emergere l'intimità delle parole.
    Elena

    RispondiElimina
  2. Non posso far altro che ringraziarvi per le belle parole.
    Davide

    RispondiElimina
  3. Dario e Elena9 luglio 2011 15:33

    Grazie a te Davide e a presto!
    Dario e Elena

    RispondiElimina